Il tuo browser non supporta JavaScript!
ENCICLOPEDIA DEL TRADING E DELL’ANALISI TECNICA
di Gian Maria Fiameni
Se c’è un pregio che va ascritto a questo libro di Jack D. Schwager e che lo rende unico nel panorama di proposte editoriali destinate ai trader è che tutti gli argomenti sono stati affrontati proprio dalla prospettiva del trader. Nel caso in esame siamo di fronte a una delle più complete guide all’utilizzo dell’analisi tecnica applicata al trading. Schwager non si limita a descrivere gli argomenti, ma li approfondisce evidenziando ciò che nella pratica operativa funziona o meno. Da uno sguardo all’indice dei contenuti si evidenzia una guida completa all’analisi grafica e una sezione di oltre 200 pagine dedicata allo studio pratico dei grafici. Vi sono poi descrizioni di alcuni originali trading system nonché un ricco manuale di riferimento per l’analisi dei cicli di mercato. Il testo affronta quindi in maniera esaustiva i principali oscillatori, evidenziandone le insidie e tracciandone le linee guida per un’applicazione vincente nel trading. Ampio spazio è dedicato al concetto di future continuo, argomento di cui Schwager è particolarmente esperto, arricchito da un corredo di grafici di inestimabile valore storico. Ma il fiore all’occhiello è la sezione dedicata alle strategie di trading, contenente oltre un centinaio di spunti pratici. L’Enciclopedia del trading e dell’analisi tecnica è proprio tutte queste cose insieme! Quindi un’opera importante, corposa, completa, un libro da consultare per gli anni a venire in ogni circostanza che i mercati finanziari ci prospetteranno.  
Scopri di più >>
IL TRADING FACILE CON GLI OSCILLATORI
di Redazione
L’analisi tecnica è una materia complessa per chi vi si accosta per la prima volta. La letteratura che la riguarda è abbondante ma spesso confusa. Concetti semplici sono a volte sepolti da una valanga di termini complicati, di equazioni indecifrabili e di numerose regole interpretative (insieme alle eccezioni di tali regole). Dall’altra parte si trova la generalizzazione, che analizza solo superficialmente i vari aspetti di una data situazione dei mercati.Ancora, un luogo comune sul modo di operare o su un indicatore può portare a interpretazioni che niente hanno a che vedere con la reale situazione dei mercati. Infine, il divario a volte consistente tra teoria e pratica (cioè tra l’analisi e l’operatività) viene spesso trascurato. Alcuni indicatori sono noti come appartenenti al gruppo degli oscillatori di momentum – fama riflessa dalla gran quantità di libri e di articoli loro dedicati e dalla loro prevalenza nei software di trading.Molti di questi strumenti, così come la generale interpretazione del concetto di momentum, sono diventati parte della generale e accettata conoscenza dell’analisi tecnica. Non sorprende che la grande popolarità di questi indicatori sia pari solo ai numerosi malintesi sulla loro interpretazione.Questo libro di Etzkorn si propone di fare chiarezza in un ambito complesso ed estremamente vasto che nasconde però vantaggiose opportunità per coloro che, adeguatamente preparati, sono in grado di coglierle.
Scopri di più >>
ANALISI CANDLESTICK
di Gian Maria Fiameni
È il primo frutto concreto degli studi didattici compiuti per progettare le nuove Guide Pratiche di Trading Library. Questo libro rispetta in pieno le specifiche qualitative del progetto didattico delle Guide Pratiche. È sufficiente una scorsa all’indice per cogliere come, pur nella sostanziale “agilità” di questo titolo, le candele giapponesi vi siano sviscerate sin nelle pieghe e in maniera esaustiva. In particolare vengono descritti nomenclatura e principali tipi di candlestick, le doji e i pattern a una candela, i principali pattern di inversione a due o tre candele e infine i principali pattern di continuazione. Il volume si conclude con un capitolo che propone considerazioni di natura operativa sulle strategie con le candlestick e infine da due interessanti appendici i cui titoli ne chiariscono appieno il contenuto: Esempi di analisi candlestick su diversi strumenti finanziari e L’analisi candlestick attraverso la compressione delle candele. Non mancano naturalmente le soluzioni ai test di autovalutazione che sono presenti alla fine di tutti i capitoli. L’autore, Enzo Vezzosi, è un trader professionista che ha svolto analisi approfondite sulle criticità del mestiere di trader e sulla soluzione dei problemi che il trader è chiamato ad affrontare quotidianamente. Molto semplicemente, Enzo Vezzosi è uno di voi, un trader serio, che crede nel valore della formazione seria ed è un grande conoscitore dei classici del trading moderno. Quindi è la persona giusta a cui rivolgersi per studiare gli elementi dell’analisi tecnica con metodo e rigore, ma anche avendo a disposizione tutti i facilitatori dell’apprendimento che la moderna didattica finanziaria mette a disposizione dei trader realmente desiderosi di imparare i segreti dei professionisti.  
Scopri di più >>
IL TRADING STAGIONALE SUL MERCATO ITALIANO
di Redazione
Un nuovo libro di Alessandro Aldrovandi è disponibile sul sito di Trading Library. L'autore, già noto ai lettori della casa editrice per aver pubblicato il libro Il trading con la tick distribution, propone utili riflessioni di natura statistica sul mercato italiano.A differenza delle tradizionali tecniche di negoziazione derivanti dall’analisi tecnica, il cui timing operativo è dettato da certe situazioni di mercato (per esempio i breakout) senza sapere se e quando si realizzeranno, il trading stagionale si effettua sempre fissando in modo rigido l’inizio e la fine dell’operazione finanziaria. Queste finestre temporali trovano riscontro nel semplice calendario solare con la suddivisione nelle sue unità di tempo fondamentali: mesi, settimane e giorni, per ciascuno dei quali lo scopo della ricerca è stato quello di conoscere se un mercato è salito o sceso, di quanto e con quale grado di affidabilità. Analizzando i dati di Borsa dell’ultimo decennio è stato possibile risalire alle singole performance medie, al loro concreto livello di profittabilità, alla stagionalità periodica, alla modalità con cui variano da una rilevazione a un’altra, fino alla probabilità con cui si possono ripetere anche in futuro. Scoprire che il titolo Mediaset ha presentato una direzionalità negativa durante la seduta del lunedì nel 55,53% dei casi, oppure rilevare che ogni gennaio l’azione Leonardo-Finmeccanica è salita mediamente dell’8,26% o, ancora, che Tod’s ha registrato un incremento positivo 9 volte su 10 durante le settimane 35 e 49, non può che risultare interessante. Si tratta semplicemente di un altro approccio per fare trading con la statistica a favore, come già avviene con l’analisi tecnica classica, dove a ogni figura di continuazione e di inversione, trendline, oscillatore o pattern, viene attribuita una certa probabilità di successo.
Scopri di più >>
A Beautiful Trader’s Mind
di Gian Maria Fiameni
Il trading on line è un lavoro vero e proprio. Quindi deve essere remunerativo e fruttuoso, deve migliorare la situazione economica di chi lo pratica. Non è un gioco o un hobby a cui dedicarsi 15 minuti al giorno come qualche broker vorrebbe far credere. Questo è il concetto che ogni trader deve avere sempre ben presente quando decide di mettersi davanti al computer a operare sui mercati finanziari ed è anche il concetto sul quale insistono Mauro Tartamelli e Antonello Rendina, autori del volume A Beautiful Trader’s Mind presentato ufficialmente da Trading Library a TOL Expo 2015. Il manuale in esame è rivolto a tutti coloro che ambiscono a diventare trader di successo, ma sono già in possesso di solide basi finanziarie, unite a una conoscenza generale delle diverse tecniche operative e dei principali indicatori utilizzati in ambito finanziario. Il concetto di successo nel trading consiste nel riuscire a generare guadagni maggiori delle perdite, cioè una rendita stabile nel tempo. Per riuscirci, oltre chiaramente a una completa formazione professionale, è necessario anche possedere un metodo operativo preciso e molta disciplina. Indubbiamente, come si legge anche nella prefazione di Riccardo Designori, “se recuperare il capitale perso sui mercati è sempre possibile, lo stesso non si può dire quando si perde il capitale psicologico”. E la peculiarità di A Beautiful Trader’s Mindè proprio quella di focalizzarsi sugli aspetti psicologici per arrivare a costruire la metodologia operativa vincente che nel libro gli autori argomentano con estrema chiarezza. Da uno sguardo al profilo degli autori si coglie facilmente come, pur giovani, siano già molto esperti e affermati grazie a un’assidua attività sui mercati finanziari e alla fondazione di MTRAdingsegnali.it. Mauro Tartamelli, laureato in economia finanziaria, è appassionato di analisi tecnica e mercati azionari e valutari. È un attivo blogger finanziario e spesso è ospite di trasmissioni web. Antonello Rendina è un trader indipendente, operativo sui mercati dal 2000; è specializzato in cross valutari ed Equity Index Futures, principalmente intraday, con approccio sistematico e discrezionale. Finalista e vincitore di alcuni dei maggiori eventi organizzati da vari broker Italiani, come Directa (itCup), Saxo Bank e Borsa Italia, è spesso ospite in trasmissioni televisive di carattere finanziario (Class Cnbc/FinanzaonlineTv) e relatore in eventi del settore. È stato campione all’ITForum di Rimini nel 2013 come miglior trader sul Forex e docente occasionale in prestigiose Università Europee.  
Scopri di più >>
Sniper Trading
di Gian Maria Fiameni
Già Larry Williams, che in fatto di trading di breve termine ne sa… qualche cosa, nel suo ultimo libro (la seconda edizione de I segreti del trading di breve termine) propone addirittura una tabella (a pagina 278) in merito al fattore di rischio per operazione e alla relativa caduta dell’equity line dopo quattro perdite consecutive. Non tutti, in effetti, comprendono l’esistenza di un consistente rischio di fallimento e che il vero fondamento del trading è la gestione del rischio. Proprio nel filone del trading di breve termine si inserisce George Angell che, nel suo sempre attuale Sniper Trading, racconta le sue prime esperienze di trader, i suoi errori prima di comprendere appieno il mercato dei futures e le sfide con se stesso. Lo Sniper trading è letteralmente un modo di accostare il mercato “mordi e fuggi”, nel quale prezzo e tempo giocano un ruolo fondamentale. Il trading del “cecchino” o del “tiratore scelto” è basato sul concetto che uno specifico pattern o una simmetria possano essere identificati e quantificati. Il presupposto fondamentale per un trading di successo consiste nell’imparare a misurare i trend di mercato in termini di prezzo e tempo. E secondo la prospettiva del “tiratore scelto” il trend più favorevole è quello più breve perché nel breve termine si hanno i trend puri, cioè quelli al cui interno il mercato si muove in una direzione ben determinata.  
Scopri di più >>